Registrazione contratto di locazione

La registrazione del contratto di locazione deve essere effettuata dal conduttore, cioè colui che affitta l’immobile, o dal locatore, cioè dal proprietario dell’immobile. La registrazione è obbligatoria per tutti i beni immobili, indipendentemente dall’importo del canone stabilito dalle parti. L’unico caso in cui non c’è obbligo di registrare il contratto di locazione riguarda i contratti di durata inferiore a 30 giorni durante l’intero anno; in tutti gli altri casi, non registrare il contratto significa andare incontro a pesanti sanzioni per occultamento del canone e mancato versamento delle imposte di registro.

La registrazione del contratto deve avvenire entro 30 giorni dalla data di decorrenza; i moduli di registrazione vengono forniti dall’Agenzia delle Entrate e possono essere reperiti direttamente sul sito; a seconda del tipo di regime scelto, bisogna richiedere un modulo diverso.
Il pagamento dell’imposta può essere corrisposto esclusivamente per l’anno o per l’intero periodo di locazione. Quando il contratto viene prorogato, perciò, è necessario procedere anche al rinnovo della registrazione
Dopo aver effettuato il prolungamento della durata del contratto, quindi, è obbligatorio comunicare all’Agenzia delle Entrate l’avvenuto rinnovo; anche in questo caso, l’imposta può essere pagata per l’annualità o per tutto il periodo di proroga.