Animali in catena

La Cassazione ha statuito che tenere gli animali legati con catene è reato a prescindere dalle condizioni di cattività.  La Suprema Corte ha ritenuto corretta la sentenza del tribunale di Milano che nel dicembre 2014 aveva condannato il titolare di un circo, ad un’ammenda di 1.800 euro per il reato di cui all’art. 727, 2° comma, del codice penale.