Il lavoro domestico

Si tratta di un rapporto di lavoro subordinato in cui l’attività lavorativa è svolta a favore di una comunità familiare o di comunità simili e viene svolta presso l’abitazione del datore di lavoro (artt. 2240 e ss c.c. e DPR 1403/71)

Le caratteristiche di questa particolare tipologia di contratto di lavoro subordinato sono le seguenti:

  •  il lavoratore ha diritto, oltre alla retribuzione, al vitto e all’alloggio;
  •  in caso di estinzione del rapporto di lavoro trova applicazione il regime di libera recidibilità da parte del datore di lavoro.